RES PUBLICA-Nomine, Renzi alla difficile ricerca del ricambio

Reuters

di Paolo Biondi

ROMA (Reuters) - Molti hanno sentito profumo di nomine nelle aziende pubbliche ieri sera al convegno con Matteo Renzi e Massimo D'Alema al Tempio di Adriano a Roma.

A cominciare dal profilo dei presentatori: il padrone di casa della dalemiana fondazione Italianieuropei Andrea Peruzy (fra l'altro consigliere di Acea) e Mario Orfeo, riconfermando direttore del Tg1 Rai. Poi per il parterre di presidenti, consiglieri, manager, responsabili delle relazioni istituzionali delle principali aziende a controllo pubblico.

La scadenza per il deposito delle liste si avvicina (12 aprile Terna, 13 Eni, 24 Finmeccanica, 27 Enel) e i foglietti pieni di cancellature e aggiunte di Luca Lotti si moltiplicano, mentre l'altro sottosegretario alla presidenza, Graziano Delrio, si preoccupa di tenere i rapporti con gli interlocutori esterni allo stretto giro renziano.

Intanto Giuseppe Recchi e Flavio Cattaneo, iscrivendosi alla partita Telecom, si sono chiamati fuori.

"Si sta tentando un sostanziale ricambio, ma le resistenze e gli ostacoli sono ancora tanti e forti", dice a Reuters una fonte politica vicina al dossier. La partita è ancora aperta.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

View Comments (0)